AMORE NASCOSTO

13.02.2014 00:38

(scritta il 22 aprile 2013) 

Amore nascosto, 

qui,

tra le pieghe delle mani;

anni acidi di mezza vita, 

aspettando,

tra orgoglio e rivolta. 

E poi ricordi, 

e quindi fede e giorni, 

sempre uguali.

 

Dammi le tue gambe,

voglio navigare ancora,

voglio il tuo mare,

chiama un dottore che devo ricominciare;

voglio un posto dove stare,

un film o una nuvola,

un eroe da seguire,

un nemico da vedere.

 

Amore nascosto,

come il senso di questa canzone,

e sapessi almeno bere e dimenticare.

Ho un punto esclamativo nella memoria,

in un sera d'estate,

voglia di correre e di bestemmiare,

contro me stesso e non so chi altro ancora;

anche contro di te,

e dopo farmi perdonare.

 

In questo andare e scrivere,

sotto il cappuccio,

negli stracci di una città,

come un soldato senza guerra,

un cane senza padrone,

e sole e merda

e ancora sole.

 

Amore nascosto,

vagito di vita,

peccato,

stella,

polvere.