Verso il 2014

30.12.2013 00:33

Che anno è stato? Che anno sarà? Sono le due (banali) domande che ci accompagnano in questi giorni. Per quanto mi riguarda, il 2013 è stato l'anno delle illusioni professionali nel calcio e della piccola grande certezza dell'impegno con Roberto Vecchioni. Soprattutto è stato l'anno di tante riflessioni, di alcuni dolori profondi, di gioie immense raccolte in famiglia e tra gli amici, nuovi e vecchi. E l'anno che verrà? L'impegno è quello di mettere ordine: nella testa, nelle gambe, nella vita vissuta e in quella virtuale.